Home » Il Castello di Miramare

Il Castello di Miramare

Bentornati! Oggi ospitiamo un guest post di somewherefvg.it: si parla del Castello di Miramare!

Miramare è una delle attrazioni più suggestive di Trieste: un romantico castello a picco sul mare, voluto a metà dell’800 dall’Arciduca Massimiliano D’Asburgo e famoso per aver ospitato anche la principessa Sissi a fine 1800.

Il suo nome, così romantico e calzante, è è la forma italianizzata dell’originale Miramar, derivante dallo spagnolo “mirar el mar”, in quanto Massimiliano d’Asburgo nel visitare il promontorio che lo ospita, fu ispirato dal ricordo di castelli spagnoli affacciati sulle coste dell’oceano Atlantico.

In realtà più che di un castello si tratta di un esempio di residenza principesca del XIX secolo, progettato dall’ingegnere austriaco Carl Junker, che rispetta perfettamente lo stile di moda all’epoca: una fusione di gotico, medievale e rinascimentale

Possiamo raccontarci tutto ciò che vogliamo ma quello che lo rende così speciale è il suo colore: bianco candido che si staglia contro il cielo e il mare di un profondo blu.

Questo castello meraviglioso è bellissimo anche con il cielo nuvoloso (sembra un quadro impressionista o di arte romantica) ma se c’è il sole e un bel tepore la passeggiata che vi porta all’ingresso sarà ancor più mozzafiato.

Il parco del castello si sviluppa per ben 22 ettari. Inizialmente, in fase di costruzione, il promontorio era una landa desolata quasi priva di vegetazione. Ma grazie alla passione botanica di Massimiliano d’Asburgo furono piantate diverse piante e arbusti, la maggior parte di provenienza extra-europea, e il giardino fu curato moltissimo per avere l’aspetto meraviglioso che ha oggi.

Purtroppo questa non diventerà mai la residenza ufficiale di Massimiliano e Carlotta, perché pochi anni dopo il matrimonio Massimiliano partì per il Messico, del quale doveva diventare sovrano, e morì fucilato. Carlotta impazzì dal dolore e tornò in Belgio, ma senza prima lanciare una maledizione: “Chiunque abiterà sotto questo tetto muoia come il mio consorte: lontano dalla patria, lontano dagli affetti, di violenta morte, in peccato mortale.”

Ogni prima domenica del mese tutti i musei statali del Friuli-Venezia Giulia sono gratuiti, compreso Miramare. Qui trovate tutte le info > http://bit.ly/1PF9tI9

Potrete ammirare le sale sontuose in cui Massimiliano d’Asburgo e la moglie vivevano o ricevevano gli ospiti, i quadri e gli oggetti antichi ancora rimasti intatti. Il piano terra era destinato alla loro residenza, mentre quello superiore era dedicato alle sale di rappresentanza. In seguito il secondo piano fu la residenza del Duca Amedeo d’Aosta, che modificò alcune stanze secondo lo stile dell’epoca, sostituendo tra le altre cose le insegne imperiali con croci sabaude.